Come incontrare Ragazze Giapponesi: il Prontuario efficace di Asian Dating

come incontrare ragazze giapponesi

I giapponesi residenti in Italia, secondo i dati aggiornati al 31 dicembre 2019, sono meno di 10.000, una cifra sconfortante per uomini come te, interessati a incontrare ragazze giapponesi, possibilmente in Italia.

Grazie al cielo, esiste internet, con chat e molteplici occasioni di dating, che sarà il grande protagonista di questo articolo (insieme alle donne giapponesi, ovviamente).

Ma per farti capire meglio come funzionano gli appuntamenti in Giappone e come si abborda una giapponese, ci siamo rifatti anche a risorse – per così dire – locali, e abbiamo incluso un piccolo viaggio nel mondo dating nipponico. Si sa mai che ti venga voglia, o ti interessi, di farti un viaggetto in Giappone, fonte originaria di ragazze jap.

Puoi passare direttamente al paragrafo successivo se in Giappone proprio non puoi andarci, e la tua donna giapponese vuoi trovartela in Italia.

Viaggio nel jap dating: incontrare donne giapponesi in Giappone

In pubblico o in privato, comodamente dal tuo smartphone, per strada o stanandole nei locali. In loco, ci sono svariate possibilità di incontro con donne giapponesi, ma dove cercarle dipende anche dagli obiettivi di incontro. Riflettici prima: che cosa speri di ottenere incontrando una giapponese?

Per strada

Certo, il luogo dove è più semplice imbatterti in ragazze giapponesi in Giappone è proprio per strada, ma per molti versi è anche il luogo dove è più sbagliato approcciarle. Le giapponesi potrebbero sentirsi aggredite o quantomeno molestate se insisti a chiedere loro come stanno o ad attaccare bottone.

Un escamotage per abbordare le giapponesi per strada, però, esiste – eccome. Il popolo giapponese in generale – non solo la controparte femminile – è molto gentile ed educato: se chiederai aiuto a una giapponese (indicazioni stradali o un’informazione a te apparentemente utile) non riuscirà a negartene, sarà più forte di lei venirti incontro per essere gentile ed educata, ce l’ha scritto nel DNA.

Dopo averle chiesto informazioni o indicazioni, vedrai che sembra interessata, che reagisce bene e che non la stai infastidendo, potrai impegnarti a portare avanti la conversazione sperando di continuarla in altri lidi, magari in casa sua o nella tua camera d’albergo.

Attenzione però a non essere troppo insistente e diretto, la prenderà per insolenza e ne uscirà quanto meno inibita: con le giapponesi, lo ripeteremo spesso, dovrai procedere per gradi. Solo testando passo per passo le sue reazioni, se saranno positive, potrai continuare a provarci e passare a un livello di abbordaggio successivo fino a che, auspicabilmente, potrai instaurare una relazione (stabile o occasionale) e godere delle sue virtù, a letto.

Avrai modo di scoprire che le giapponesi sono donne che conquistano, non donne che si lasciano conquistare.

Un buon modo per rompere il ghiaccio e ottenere il suo contatto senza essere troppo sfrontato potrebbe essere quello di fare una storia su Instagram e proporle di taggarla: una volta a conoscenza del suo nick su Instagram, potrai mandarle un messaggio privato e continuare a chattare con lei.

Perché Instagram e non Facebook? Facebook in Giappone (come anche ultimamente in Italia) è considerato un social da vecchi: proporle di chattare su Facebook si rivelerebbe terribilmente uncool.

Un lato positivo di incontrare ragazze per strada in Giappone è che potrebbero essere loro ad abbordare te, prima che tu abbia modo di riuscirci.

Gli occidentali, specialmente gli americani e gli italiani, suscitano un profondo fascino nelle ragazze e nelle donne giapponesi, che li percepiscono come seduttori naturali e grandi romantici. Può capitare senza problemi che siano le giapponesi ad avvicinarsi a stranieri per chiedere loro il nome e il numero di telefono, sperando di incontrarli in occasioni più intime.

Locali per incontri

Di locali per incontrare donne ce ne sono tanti e di diversi tipi in base agli obiettivi che gli uomini, giapponesi e non, si pongono. Veniamo subito a quelli più “sessualmente espliciti”, quelli a cui potresti non arrivare tramite un semplice circolo di amici:

  • Soapland: locali dove i clienti possono essere lavati e insaponati da giovani ragazze, spesso studentesse.
  • Negli Hostess club giovani donne intrattengono gli uomini interessati chiacchierando, bevendo, flirtando.
  • Nei Neko-Café, le cameriere sono vestite da gattine e chiamano i clienti “mio signore” e “padrone”, perfetto se ti piace dominare e fare il master.
  • Deai-café, caffetterie più o meno esplicitamente dedicate agli incontri con le ragazze.

Che dire? Non ti consigliamo queste tipologie di locali per trovare la donna della tua vita.

Dating app e chat

Chissà che la donna della tua vita non la trovi, invece, proprio su una app o una chat di incontri giapponese, dove scegliere tra le autoctone che più ti ispirano, esteticamente e caratterialmente.

Visto il bassissimo tasso di natalità e la difficoltà dei giapponesi a incontrare partner con cui coltivare relazioni stabili, per lo sviluppo e la diffusione delle app e delle chat di incontri in Giappone si scomoda addirittura il governo, che ha stanziato fondi per sostenerle e finanziarle, in particolare quelle dedicate al matrimonio. Se il tuo desiderio è quello di sposare una donna giapponese per costruire una famiglia e avere figli con lei, la benedizione arriva dall’alto!

Love hotel

Nati negli anni Sessanta, in Giappone ce ne sono quasi 40.000: i love motel sono frequentatissimi dai giapponesi (quasi un milione e mezzo di loro, ogni giorno, ne visita uno: single o in coppia, legittima o adultera).

Non si tratta dunque di bordelli o locali dedicati alla prostituzione, che in Giappone è illegale (anche se pratiche più soft vengono permesse e praticate nei).

La parte più iconica, bizzarra e fantasiosa – in pieno stile giapponese, esagerato e strambo come gli occidentali non riuscirebbero neanche a immaginarsi – sono le stanze a tema, di ogni tipo (qualche anno fa c’è stata una moda di questo tipo anche in Italia, ma niente a confronto): a tema prigione, per chi ama il BDSM, ma anche aule scolastiche, navi pirata, vagoni del treno, aerei, studi medici e chi più ne ha più ne metta. Non ci sono scenari preclusi alle fantasie e, quindi, ai love motel.

Più che incontrarla qui, potresti portarci la tua donna per soddisfare le vostre fantasie di coppia – oppure proprio per il primo incontro, se la vostra relazione nasce orientata al sesso e al godimento puro.

Che tipologie di donne giapponesi puoi incontrare in Italia (e come)

Veniamo alle nipponiche trapiantate in Italia. Ovviamente, le ragazze giapponesi che risiedono in Italia conoscono meglio la tua cultura e parleranno (almeno lo masticheranno un po’!) d’Italiano, e questo è un vantaggio insieme al mero dato di fatto che sono geograficamente più vicine. La parte negativa della ricerca di giapponesi in Italia è che sono davvero molto poche, soprattutto quelle che si sono trasferite in pianta stabile

Turiste e studentesse

Più numerose sono certo le turiste e le studentesse che arrivano ogni anno nel nostro Belpaese per visitarlo e per studiare la lingua, la cultura e l’arte (e che cercheranno, nell’incontro con un uomo, per lo più incontri occasionali su dating app, anche generaliste oppure all’interno del loro circolo di conoscenze e amicizie). Incontrare una ragazza giapponese che è venuta in Italia per turismo o studio potrebbe garantirti di trovare un’amica hot con cui condividere un periodo focoso (ma pur sempre limitato).

Giapponesi residenti in Italia

Le giapponesi trasferitesi nel nostro Paese cercheranno più probabilmente relazioni stabili (il fidanzamento e il matrimonio sono il tipo di rapporto a cui aspirano preferenzialmente le giapponesi in generale, anche in patria) e sei di certo l’uomo che fa per una di loro se, oltre a incontrarle e abbordarle, ti interessa anche sposare una giapponese.

Asian dating, jap edition: come incontrare una giapponese (in Italia)

Esistono canali di incontro preferenziali per ciascuna di queste categorie di donne giapponesi (residenti fisse, studentesse, turiste) che puoi incontrare in Italia. Vediamo quali sono i luoghi digitali dove conoscere una giapponese, auspicabilmente per organizzare un incontro con lei e abbordarla, o diventare suo amico. Se son fiori di ciliegio, fioriranno…

Chat, forum e siti che promuovono la cultura giapponese in Italia

Specialmente se sei interessato a creare un legame profondo e instaurare una relazione stabile con una donna giapponese (ma potresti trovarci anche delle studentesse), le associazioni, le fondazioni e i gruppi (anche su Facebook, magari quelli di scambio linguistico dove le ragazze cercano supporto per imparare la lingua italiana e dare aiuto in cambio per padroneggiare quella nipponica) di interesse che si riuniscono per condividere e approfondire la cultura giapponese in Italia sono luoghi assolutamente appropriati per te e ha senso che tu ne prenda parte, ti iscriva e partecipi alle loro attività.

Forum e chat specializzate

Online sono disponibili un’infinità di chat a tema japan dedicate agli incontri con donne giapponesi. Vista la scarsità di donne giapponesi in Italia è ben difficile che tutte mantengano quanto promettono.

Il vantaggio delle chat e dei siti di incontri è la possibilità di scegliere quale ragazza conoscere e incontrare, per poi flirtare, fare amicizia, sposarla, o cercare compagnia per un viaggio in Giappone.

Questo vantaggio viene immediatamente meno se i profili disponibili sul sito non corrispondono a ragazze reali e non sono verificati. Le truffe non si incontrano, non si abbordano, non si sposano, e soprattutto non hanno la sembianza della bellissima ragazza giapponese in carne e ossa che non vedi l’ora di incontrare.

Visto che le donne di cui vai in cerca sono così rare in Italia, la prima regola per l’asian dating in generale e per quello jap in particolare è affidarsi a un sito sicuro, dietro a cui non si nascondano profili fake e offerte ingannevoli finalizzate a far guadagnare il proprietario del dominio.

Meglio se il sito è completamente in italiano, in modo che tu possa capirlo fino in fondo (anche se capisci bene l’inglese o addirittura il giapponese, può darsi che qualcosa sfugga la tua attenzione e ti faccia cadere in trappole indesiderate). Un di questi che sentiamo di consigliare è il sito di incontri con asiatiche donneasiatiche.it

Dopo averla incontrata: come comportarti per piacere a una giapponese

Ora che sai dove trovare una ragazza giapponese, in Italia o direttamente nel suo luogo naturale, in chat giapponesi o in altri luoghi di incontro fisici o digitali, hai bisogno di qualche dritta per relazionarti meglio che puoi per essere efficace e piacerle. Ecco le nostre liste di cose da fare e di cose da non fare.

Leggitele per bene e rifletti su quali sono i tuoi punti deboli, valorizza i tuoi punti di forza e preparati a conoscerla prima di buttarti sulla conquista!

Gli uomini italiani vanno di moda in Giappone, quindi se ci stai leggendo questo possiamo darlo per assodato quasi sicuramente. Fatto. Vediamo allora i punti su cui più plausibilmente avrai di che impegnarti:

  • Sii te stesso: alle giapponesi, come alle donne in generale, non piacciono gli impostori. L’autenticità premia, l’ipocrisia – presto o tardi – si paga.
  • Impara il giapponese, ma non troppo: non sfoggiare pateticamente una lingua che non sai, perché rischieresti di risultare ridicolo. Punta sull’inglese o, se la ragazza che hai incontrato lo conosce, l’italiano. Ovviamente, in Italia ci sono più probabilità che lo sappia, ma anche in Giappone potresti essere fortunato e trovare ragazze autoctone che parlano l’italiano (è pur sempre la quarta lingua più studiata al mondo!)
  • Attento a quello che dici, specialmente in giapponese. Non sapere bene la lingua potrebbe portarti a dire castronerie irreparabili. Ad esempio? Ti va di brindare? Evita di dire “Cin cin!” come diresti in italiano. È il modo di dire infantile, quello con cui i bambini il membro maschile.
  • Evita, inizialmente, tutti i contatti fisici: dalle strette di mano ai bacini sulle guance, che non sono pratica comune in Giappone. Evita anche gli abbracci, ma soltanto nelle primissime fasi del rapporto: quando l’intimità sarà instaurata, invece, dovrai assolutamente abbondare.
  • Sii educato – non dimenticarle di augurarle “buon appetito” e di seguire le norme universali di buona educazione.
  • Procedi con gradualità da ogni punto di vista, soprattutto quello fisico. Abbracciarsi potrebbe essere una tappa intermedia, ma prima di rischiare ad avanzare un contatto chiedile il permesso. Gli abbracci non sono per niente una pratica diffusa in Giappone e potrebbe trovarlo imbarazzante fino a respingerti.
  • Valla a prendere e portala a casa in macchina. Vuoi fare colpo su di lei? Falle vedere come padroneggi la retromarcia. Davvero. Appoggiando una mano sul sedile del passeggero, dove sarà quasi certamente seduta lei, ti avvicinerai con cautela e romperai le prime barriere dell’intimità, mentre concentrandoti sulla guida le ispirerai sicurezza e fiducia.

Hai seguito tutte le regole e sei riuscito ad abbordare un po’ di ragazze? Bada che non siano troppe. Le ragazze e, soprattutto, le donne giapponesi sono esigenti e pretendono, in un amante o in un aspirane compagno, una certa presenza, amano ricevere cure e attenzioni. Mandale il buongiorno, chiamala, falla sentire speciale e al sicuro.

Coccola e accudiscila, dentro e fuori dal letto, come più le piace (bisogno di consigli? scopri come sono le giapponesi a letto!).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *