servizio_clienti_formazione
Corporate Social
0

La formazione nel servizio clienti (e nel tuo interesse)

Nonostante il celebre detto di Eraclito ‘tutto scorre’ risalga al 500 a.c. oggi è più che mai attuale. Infatti nell’era digitale in cui viviamo, il flusso delle innovazioni è impetuoso e continuo proprio come un fiume in piena. Le novità tecnologiche hanno un forte impatto sulle nostre scelte di vita, soprattutto quelle lavorative. Conseguenza: nulla è più scolpito nel marmo, a partire dalle competenze che hai acquisito con 3 o 30 anni di lavoro.

Perciò nel 2017 il termine formazione assume un significato ancora più importante di quanto lo avesse in passato.

Il vortice digitale del servizio clienti

Che ci piaccia o meno ci ritroviamo in questo vortice di cambiamenti che mettono in discussione l’esistenza stessa di alcune figure professionali e che – al tempo stesso – offrono spazio ad altre, totalmente inedite. Per darti un esempio pratico, la mia attività di consulente di Social Customer Service non solo non esisteva, ma era addirittura impensabile fino a circa 15 anni fa quando i social network erano agli albori e pochi pensavano che sarebbero diventati nuovi canali per l’assistenza clienti (!).

Se indirizziamo l’occhio di bue proprio sul palcoscenico del servizio clienti, ci rendiamo conto che in pochissimi anni le innovazioni tecnologiche dettano i ritmi di cambiamenti organizzativi nelle aziende, mentre i consumatori hanno cambiato comportamenti ed aspettative. Di conseguenza tu stesso non puoi permetterti di rimanere fermo: non accontentarti di saper fare ciò che oggi perché non hai alcuna garanzia che sia sufficiente soddisfare domani i tuoi clienti. Ecco quindi che arriviamo al concetto-cardine di questo articolo:

OGGI LA FORMAZIONE PERMANENTE NON E’ PIU’ UNA SCELTA, E’ UN MUST.

La formazione per non diventare obsoleto  

Kodak e BlockBuster, sono solo alcuni esempi di aziende che in pochi anni sono passate dall’essere leader mondiali…alla scomparsa dal mercato. Se è vero che alcuni prodotti sono diventati obsoleti, le aziende seguono rapidamente la stessa sorte se non hanno la capacità di reinventarsi lanciando nuovi prodotti/servizi in grado di intercettare le esigenze attuali del cliente.

Vale altrettanto per quanto riguarda le figure professionali: oggi che tu sia libero professionista o dipendente non puoi permetterti di sederti. Devi coltivare  ed alimentare il tuo spirito imprenditoriale per fiutare come un segugio i segnali del tuo settore, del tuo mercato e capire quale direzione ti conviene prendere. Nello specifico devi investire tempo e denaro per costruire nel TUO percorso di formazione personale e arricchire cos’ il tuo profilo professionale. 

Se aspetti a farlo potresti renderti conto (in ritardo) di essere diventato obsoleto.

BONUS TIP: sfrutta la formazione per migliorare la tua capacità di comunicare sia in forma verbale (public speaking) sia scritta (email, social network). Queste abilità sono e saranno sempre più utili per ottenere risultati, a prescindere dal tipo di lavoro che svolgi. 

Conclusioni

Alcuni contratti di lavoro sono ancora a ‘tempo indeterminato’ ma le aziende NON lo sono più ormai da tempo. Prima lo realizzi, prima prenderai le redini del tuo futuro, per il tuo stesso interesse.

Buona formazione e buon servizio clienti. 😉

Immagine in evidenza; Unsplash.com

Paolo Fabrizio Visita il Sito Web
Social Media Marketer - Appassionato di rugby, musica, viaggi e socialità. Come Blogger nutre in modo eclettico la sua ossessione per il Social Customer Care. Un gentleman della comunicazione, costantemente affamato di innovazione. DNA internazionale. Dispensatore seriale di sorrisi.
Related Posts
Sforzo maggiore
Customer Experience: perché la tua azienda deve fare uno sforzo in più
Catapulta
Come fare leva sul servizio clienti e abbattere la concorrenza
Interrogazione
Sei pronto all’esame-cliente di Settembre?

Lascia un commento

Il tuo Nome*
La tua pagina Web

Il tuo commento*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>