Oreste Pi Visita il Sito Web
Maschio. Milanese, 33 anni. Social Media Manager e Copywriter. Aiuto musicisti e professionisti a orientarsi nel labirinto del Web Marketing. Appassionato di hockey, musica, birra, cinema, longboard e auto d’epoca americane. Quando non scrivo per lavoro scrivo racconti di gente che beve. Fine.
suono-brand
Strategie di Comunicazione
0

Personal music b(r)anding

Se per un’azienda è difficile trasformarsi in brand, figuriamoci per dei musicisti nella giungla del mercato musicale.

Quando si parla di personal branding pensiamo sempre alle grosse aziende, senza però renderci conto che anche un musicista, intesto sia come solista che come band, in realtà, è un marchio vero e proprio.

Che si parli di U2, Ramones, Metallica o Vasco, non stiamo parlando solamente di artisti ma anche di aziende e conseguentemente di brand.

Quando un musicista di esibisce, creando dell’intrattenimento, il suo compito non è solamente quello di divertire il pubblico ma il suo vero scopo è quello di trasformare quel pubblico in suoi fan e per riuscire nel suo intento deve trasmettere emozioni ma anche essere facilmente riconoscibile, e ricordato in modo immediato, dalla sua nicchia di ascoltatori. Ecco perché i musicisti emergenti odierni devono pensare prima di tutto al loro marchio e poi alla musica.

Leggi di più